Operatore Olistico con Competenze di Shiatsu Stampa

 

PROGRAMMA OPERATIVO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007-2013
FONDO SOCIALE EUROPEO

AVVISO N.20/2011 - Seconda Annualità 2013/14 Comunicato n.45555 del 8/7/2013 dell’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale - “Percorsi formativi per il rafforzamento dell’occupabilità e dell’adattabilità della forza lavoro siciliana” a valere sul “PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA - Opportunità giovani - Priorità 3 - Formazione Giovani”


 

Operatore Olistico con Competenze di Shiatsu (600 ore)

 


 
L’intervento nasce dalla constatazione che in una società altamente tecnologica e digitale, come quella occidentale tendente alla virtualizzazione dei rapporti umani e dell’uomo stesso, la figura dell’Operatore Olistico con competenze di shiatsu, si pone come anello compensativo degli elementi non virtualizzabili dell’uomo, cioè il corpo, le emozioni e l’organismo nel suo complesso.
L’Operatore Olistico con competenze di shiatsu è in grado di effettuare trattamenti specifici utili a ridare il senso del corpo, migliorarne la postura, diminuirne la fatica e lo stress, ampliarne la consapevolezza corporeo spaziale, ridurre tutte quelle predisposizioni che danno origine a varie disorganizzazioni di tipo nervoso o forzano la creazione di schemi
comportamentali ed emozionali inadatti a una vita sociale, familiare ed intrapersonale ben vissuta e goduta. Ulteriormente, l’Operatore Olistico integra la conoscenza base di diverse tecniche legate al mondo delle Discipline Bionaturali. Nella sua formazione, infatti, è prevista la conoscenza di tecniche come l’ayurveda che fornisce un approccio morbido al sé e al corpo, la danzamovimentoterapia che integra la dinamicità e la conoscenza del proprio piano emotivo e delle polarità caratteriali, il training autogeno e la meditazione che forniscono la conoscenza del piano interiore. In particolare, l’Operatore Olistico esperto in Shiatsu trova la sua naturale collocazione in tutti gli ambiti: sociali, poiché riceve una formazione che predispone all’evoluzione personale propria e di quanti entrano in contatto con la sua figura professionale, si pensi all’importanza del contatto per gli anziani, le
persone con difficoltà motorie e/o relazionali; educativi, basti pensare alla modalità di sviluppo dei bambini, che usano il movimento e il corpo come strumento principale di relazione, crescita e divertimento.
 
IMPIANTO DIDATTICO:

  • Operatore olistico;
  • Basi dell’apprendimento, organizzazione corporea e primi kata formativi: hoko no kata e tai ju no kata;
  • Studio del movimento integrato, elementi di danzamovimentoterapia espressivo relazionale;
  • Tecniche di meditazione rinzai e vipassana;
  • Metodologie di respirazione e teatralizzazione vocale;
  • Modello culturale energetico: terzo kata formativo ryo atsu no kata base, elementi di medicina tradizionale cinese;
  • Training autogeno, la psicologia funzionale, ying yang e i tesori taoisti;
  • Tecniche di trattamento manuale: ayurveda forma base, riflessologia plantare forma base;
  • Modello culturale strutturale: quarto kata formativo hiji no kata, forma su sedia;
  • Stili di shiatsu tradizionali a confronto, metodi namikoshi, lokai, stile della doppia pressione.

Il percorso formativo viene completato da una fase di stage, finalizzata alla verifica sul campo delle nozioni apprese durante le lezioni teoriche.