Ultime Notizie

Elenco notizie

P.R.O.F. 2007

Archivio Prof

Avanzamento Progetti

Elenco notizie

Progetti

Archivio Progetti

Newsletter

Se desideri ricevere la nostra newsletter,inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:
Descrizione Attività Info Partners
Progetto pubblicato giorno 04/11/2008

Progetto Habitat

 

LEGGE N. 845 DEL 1978 - ART. 26
Progetti Speciali

 

 
PREMESSA
L'assenza di specifiche misure rivolte alla qualificazione delle risorse umane operanti nel settore edile e la necessità di costruire un sistema locale del lavoro complementare all'azione di adeguamento del patrimonio edilizio costituiscono, rispetto alla nuova normativa sulla certificazione energetica, i presupposti per l’avvio di un processo virtuoso di sviluppo locale in grado di incidere sulle dinamiche occupazionali del contesto di riferimento.
 
OBIETTIVI
L'obiettivo generale che si intende perseguire con il presente intervento progettuale è il seguente:  
“Sperimentare un Piano Territoriale di adeguamento del patrimonio edilizio, per l’attuazione della normativa in tema di certificazione energetica, attraverso la creazione di nuove figure professionali ed il potenziamento delle competenze degli operatori”.
 
Di notevole rilevanza risulta essere pertanto la costruzione di un modello territoriale di riferimento che fornisca gli elementi necessari per la definizione di strumenti di politica attiva del lavoro, quali i piani formativi e di riqualificazione degli operatori del settore edile. In tal senso, il comprensorio di riferimento ha tutte le caratteristiche e le potenzialità per innescare e gestire questo processo virtuoso e per migliorare le performances e la competitività attraverso una nuova progettualità che coniughi strettamente le strategie per l'occupazione e per lo sviluppo al recepimento della normativa. 
 
Il presente intervento progettuale, nel voler creare le condizio necessarie all’applicazione nella normativa in tema di certificazione energetica degli edifici, intende innanzitutto coinvolgere tutti gli operatori del processo edilizio per definire, di concerto con gli stessi, un Piano Formativo Integrato di Qualificazione e Riqualificazione delle risorse umane. L’implementazione e lo sviluppo del Piano Formativo Integrato sarà funzionale da un lato alla creazione, con riferimento ai nuovi bacini d’impiego generati dall’attuazione della normativa, di nuove figure professionali in grado di certificare l’efficienza energetica di un edificio, e dall’altro all’adeguamento ed al perfezionamento delle competenze professionali delle risorse umane già operanti nel settore.
L’intervento intende quindi valorizzare il ruolo del sistema della formazione professionale con riferimento all’operatività della normativa in tema di certificazione energetica, attraverso azioni mirate a:
  • favorire l’inserimento di soggetti neolaureati e  neodiplomati disoccupati nel mercato del lavoro attraverso lo sviluppo di percorsi formativi di specializzazione per l’esercizio del ruolo di certificatore energetico.
  • favorire il perfezionamento delle competenze dei dipendenti degli Enti locali, in tema di valutazione energetica e verifica della certificazione degli edifici, nonché in tema di programmazione energetica efficace per la gestione del parco edilizio ed impiantistico pubblico;
  • favorire il perfezionamento delle competenze dei liberi professionisti operanti nel settore edile in tema di  progettazione e gestione di edifici ad alta efficienza energetica ed individuazione di soluzioni finalizzate al “ricondizionamento energetico” di strutture preesistenti;
  • favorire il perfezionamento delle competenze dei lavoratori delle imprese edili in tema di costruzione di edifici ad alta efficienza energetica e “ricondizionamento energetico” di strutture preesistenti.
BENEFICIARI DELL’INTERVENTO
Il progetto individua quali beneficiari dell’intervento:
  1. i soggetti disoccupati;
  2. le rappresentanze territoriali istituzionali e gli operatori del sistema istituzionale locale (dipendenti degli Enti Locali);
  3. i liberi professionisti che operano nel settore edile;
  4. le imprese edili ed i propri addetti.
In funzione di ciascuna tipologia di beneficiari sono stati individuati gli specifici risultati finali che con il progetto si intendono perseguire:
 
Per i soggetti disoccupati:
  • Servizi formativi per il conseguimento di un certificato di specializzazione ed il trasferimento di competenze appetibili nel MDL del settore di riferimento.
Per le rappresentanze territoriali e per gli operatori del sistema istituzionale locale:
  • Strumenti e metodologie per una programmazione energetica efficace;
  • Modalità di gestione del parco edilizio ed impiantistico pubblico;
  • Dinamiche evolutive di innovazione del sistema territoriale dei servizi del settore edile, in applicazione della normativa sulla certificazione energetica degli edifici;
  • Reti pubblico-private;
  • Percorso formativo per dipendenti degli Enti Locali: adeguamento delle competenze nel settore pubblico in attuazione della normativa sulla certificazione energetica.

Per i liberi professionisti che operano nel settore edile:

  • Servizi formativi di aggiornamento e perfezionamento delle competenze professionali nel settore privato in attuazione della normativa sulla certificazione energetica.
Per le imprese edili ed i propri addetti:
  • Servizi formativi di aggiornamento e perfezionamento delle competenze professionali come strumento di contrasto alle dinamiche di emarginazione e discriminazione dal MDL.