[2/4] Facciamo Teatro


Indice Archivio Progetti | Progetti 2005
  Descrizione      Attività      Info      Partners  

 

 

 

P.O.R. SICILIA
MISURA 3.06 azioni A, B, C, D ed E
"Prevenzione della dispersione scolastica"

Facciamo Teatro

 

 


 

Le attività condotte in co-presenza da un docente e da un esperto in attività teatrali, sono state suddivise in quattro laboratori:

  • Laboratorio Teatro "Vespri Siciliani" presso la sede dell’I.C. Aspra n°40 allievi;
  • Laboratorio Teatro "Notre Dame de Paris" presso la sede della SMS "Giosuè Carducci" di Bagheira n° 30 allievi;
  • Laboratorio Teatro "Storia Fantastica" presso la sede dell’I.C. Aspra n° 10 allievi;
  • Laboratorio Teatro "Illuminotecnica" presso la sede dell’IPIA "S. D’Acquisto" di Bagheria n° 20 allievi.

Ogni laboratorio prevede un percorso formativo che, si articola, attraverso le seguenti quattro fasi:

Fase a) Il gruppo dei partecipanti sarà selezionato in base alla valutazione delle intenzioni partecipative; l’intento sarà di coinvolgere i minori per ottenere la massima partecipazione collettiva. Il coordinatore provvederà durante la prima fase alla delineazione del gruppo partecipante. Questa fase di valutazione sarà fondamentale per verificare, attraverso le osservazioni, i vissuti legati alla costruzione di tale esperienza.

Fase b) Si passerà allo studio/scelta della storia da costruire. Sarà possibile partire da favole note, cercando di rintracciare nella memoria dei partecipanti tracce di personaggi e trame narrative.Una volta scelta insieme la storia, che potrà essere totalmente inventata o costruita su fatti realmente accaduti, si passerà ad una fase documentaria, con visione di filmati, consultazione di libri ed alla stesura di uno story board..Adesso ogni partecipante sceglierà il proprio personaggio anche attraverso delle verifiche recitative.

Fase c) La fase successiva sarà quella di costruzione dei testi.Questo sarà uno dei momenti più importanti del percorso, durante il quale sarà data libertà immaginativa ed espressiva. Saranno messi in situazione i vari personaggi, saranno prodotti i dialoghi e i primi abbozzi di movimento in scena. I testi delle sceneggiature verranno così definendosi e si procederà quindi, alla stesura scritta dei testi definitivi.

Fase d) Individuazione dei ruoli scenici e scelta dei possibili tappeti musicali da inserire nella rappresentazione. Messa in scena delle opere sopra citate come saggio finale.

Contenuti: esercizi di rilassamento, scioglimento e riscaldamento; Esercizi di respirazione; Esercizi di concentrazione; Esercizi sull’uso della voce; Esercizi d’immobilità e movimento; Esercizi di libero movimento nello spazio; ascolto attivo di brani musicali; Lettura e analisi dei testi narrativi e poetici dai più semplici ai più complessi; Invenzioni narrative; Interpretazione d’immagini fotografiche o pittoriche; Tecniche rappresentative.

Materiali: carta scena, colori a tempera- colori a cera, compensati, cartoncini, proiettore, stoffe, videocamera, macchina fotografica, impianto d’amplificazione, lettore dvd.

Risorse messe a disposizione dai componenti della rete:

  • Sala Polifunzionale (Istituto Comprensivo Aspra)
  • Auditorium (S.M.S. "Giosuè Carducci" )
  • Laboratori (Ipia "S. D’Acquisto")

Modalità e strumenti di valutazione dell’apprendimento

In sede di valutazione saranno presi in considerazione i seguenti criteri ispiratori di tutta l’attività:

  • Valutare la capacità espressiva e comunicativa raggiunta dagli alunni attraverso l’uso del linguaggio verbale e non verbale;
  • Valutare, in un ottica formativa, il livello di socializzazione raggiunto dagli alunni attraverso:
    • sviluppo delle potenzialità espressivo- emotive;
    • sviluppo delle potenzialità comunicative;
    • capacità di sapersi adattare all’ambiente;
    • accettazione della diversità;
    • recupero della spontaneità;
    • sviluppo dell’empatia.
  • Valutare l’acquisizione di capacità di giudicare il proprio e l’altrui operato esprimendo giudizi critici e proponendo eventuali soluzioni alternative;
  • Valutare le capacità tecniche acquisite e la capacità di collaborare per il raggiungimento di un obiettivo comune.

Saranno svolte prove iniziali, in itinere e finali, attraverso delle griglie in cui saranno previsti degli indicatori per la valutazione.

Le verifiche e le valutazioni verranno condotte secondo le seguenti modalità:

  • Esibizioni teatrali che verranno via via proposti .

Si attribuisce grande importanza alla rilevazione iniziale delle competenze (test d’ingresso) e al monitoraggio delle attitudini: a partire da questi elementi, per ogni alunno viene stabilito un percorso progressivo, continuamente aggiornato e modificato in base ai nuovi elementi di conoscenza acquisiti dall’insegnante.I risultati saranno determinati dall’interazione fra livello di partenza di ciascun alunno, oggettivo livello personale e collettivo di esecuzione, eventuale presenza di attitudini o, al contrario, di particolari problemi a livello motivazionale, fisiologico o psicologico. In tal modo i ragazzi vedranno realizzato e gratificato il loro impegno, da un pubblico composto da genitori, insegnanti, compagni ed intera collettività, che li stimolerà a fare sempre meglio e di più. Ma soprattutto li aiuterà a confrontarsi con gli altri ed ad avere maggiore sicurezza in se stessi.

 

 

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre novità!

Cliccando sul tasto “ISCRIVITI” accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi l’informativa completa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente in fondo alla newsletter che ti invieremo.

Via San Marco, 105
90017 Santa Flavia (PA)
C.F. 90002140821
P.I. 04204660825

Codici meccanografici

Codici meccanografici
Bagheria:
PACF16900L
PACF251008

Codice meccanografico
Barcellona Pozzo di Gotto:
MECF03600B

Bagheria | Seguici su

Barcellona P.G. | Seguici su


© 2022 Associazione Centro Studi Aurora ETS. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy

Powered by EffeGrafica.it