PROGETTO ILFA – DESCRIZIONE

 


Indice Progetti | Formazione
  Descrizione – Attività       Info      Partners  

 

 

 Progetto


 

ILFA


 

DISTRETTO SOCIO SANITARIO 39

 

 


 

DEFINIZIONE E SCOPI DEL SERVIZIO


II servizio si inserisce nel quadro degli interventi predisposti dal Distretto socio-sanitario nei confronti del disagio sociale e lavorativo di determinati gruppi di utenti a rischio di marginalità sociale ai quali si riconoscono potenzialità, abilità e risorse personali che se adeguatamente organizzate possono consentire lo svolgimento di una attività lavorativa per il raggiungimento di traguardi quali l’integrazione sociale, la realizzazione personale e l’accesso ai diritti di cittadinanza.

 

OBIETTIVI OPERATIVI

Valorizzare e sostenere reti di supporto già presenti ed attive nel territorio, sensibilizzando la comunità ed il tessuto produttivo locale sulla tematica dell’inclusione socio-lavorativa delle fasce deboli al fine di incrementare la possibilità di inserimenti formativi/lavorativi.

 

DESTINATARI

Minori che hanno compiuto 16 anni, entrati nel circuito penale o a rischio di devianza :

anche sottoposti a provvedimenti del FA.G. minorile, svantaggiati dal punto di vista culturale

sociale, con basse competenze lavorative e con famiglie incapaci di offrire loro prospettive di cambiamento; adulti già detenuti o condannati, che possono essere ammessi alle misure alternative alla detenizione previste dagli articoli 47 O.P. e 47 ter O.P. e successive modifiche e dall’alt. 94 T.U. 309/90, e soggetti tossicomani in carico al SERT, soggetti sottoposti a misure sicurezza.

 

STRATEGIA 

Le esperienze formative/lavorative potranno avere, mediamente, la durata max di un anno ma, su proposta dei Servizi invianti, potranno essere riproposte.

Tali percorsi .potranno variare, per durata ed articolazione temporale, in relazione alle capacità di ogni soggetto-. L’impegno orario quotidiano e settimanale non potrà superare, comunque, le venticinque ore settimanali (cinque ore prò-die). 

In favore di ogni utente è previsto un compenso orario per le attività formative realmente espletate e la tutela assicurativa (INAIL, R.C.).

 

ATTIVITA’

Gli interventi saranno rivolti a due livelli:

1° Livello: Utente

2° Livello: Territorio 

 

All‘utente sarà garantita:

1. accoglienza

2. lettura dei suoi bisogni formativi e professionali:

orientamento (valutazione, motivazione, ricostruzione camera, attitudini, bisogni

formativi), attivazione dell’intervento che lo orienti verso la formazione, l’inserimento

lavorativo, la creazione di impresa.

3. definizione della sede di lavoro, del ruolo e delle mansioni da svolgere

4. redazione del piano di azione individuale per l’inserimento formativo e lavorativo,

compatibile con la disponibilità oraria, le caratteristiche e le capacità di ogni utente

5. individuazione dei servizi e/o soggetti locali da coinvolgere nella realizzazione del progetto

6. azioni di accompagnamento (mediazione del rapporto utente/azienda), e monitoraggio

nell’ambiente di lavoro

 

Gli interventi indirizzati al territorio consisteranno in:

1. informazione e divulgazione;

2. coordinamento della rete delle opportunità locali (sviluppo protocolli d’intesa): coinvolgimento del volontariato e delle realtà no-profit;

3. moduli specifici di formazione (utenti- aziende-creazione d’impresa)

4. banca dati e banca del tempo di aziende/servizi

5. stipula convenzioni per il collocamento

 

Operativamente si procederà come appresso indicato:

I Servizi Sociali dei Comuni, l‘USSM e il EUPE cureranno l’individuazione degli Utenti per i quali le modalità di gestione degli interventi a loro destinati verranno curate dall’Associazione Centro Studi Aurora.

I Servizi Sociali dei Comuni,l‘USSM e il EUPE resteranno i referenti e collaboreranno alla realizzazione del progetto insieme all’Associazione Centro Studi Aurora.

Fondamentale importanza rivestirà tale collaborazione che deve essere centrata su interventi volti a dotare il soggetto non solo di strumenti di appoggio, ma anche di comprensione del progetto di formazione ed inserimento al lavoro

 

 

 

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre novità!

Cliccando sul tasto “ISCRIVITI” accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi l’informativa completa). Potrai disiscriverti in ogni momento cliccando sul link presente in fondo alla newsletter che ti invieremo.

Via San Marco, 105
90017 Santa Flavia (PA)
C.F. 90002140821
P.I. 04204660825

Codici meccanografici

Codici meccanografici
Bagheria:
PACF16900L
PACF251008

Codice meccanografico
Barcellona Pozzo di Gotto:
MECF03600B

Bagheria | Seguici su

Barcellona P.G. | Seguici su


© 2022 Associazione Centro Studi Aurora ETS. Tutti i diritti riservati.

Privacy Policy

Powered by EffeGrafica.it